Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 25 agosto 2011

S.A.L. (Stato Avanzamento Lavori)

Come ho già anticipato Molecules è creatività a 360°, quindi seguo un po' tutti i settori artistici, ultimamente quello che mi "impegna" maggiormente è la scrittura.

Ammetto le immense soddisfazioni quando si mette il "punto" alla fine di una poesia.
Immortali quel momento e lo rendi eterno (Scripta Manent...si diceva, mi pare!) intoccabile e unico al mondo.
Ma quando il "punto" è quello che chiude un romanzo, beh, allora le soddisfazioni sono molto più grandi.
Forse perchè prima non mi immaginavo capace di scrivere, di immaginare, di stendere una storia, un racconto coerente e (grossomodo) sensato. Sceneggiare la vita di personaggi di fantasia, trarre ispirazione dalla realtà. La scrittura di un libro (di qualunque genere sia) ti fa concentrare maggiormente, ha bisogno di cura, vanno trovati i dettagli (che son quelli che fanno la differenza!).
Un romanzo è a tutti gli effetti una sceneggiatura, un film, o almeno questo è il concetto di romanzo degli ultimi anni. Comunque una esperienza estesa, che stimola la fantasia creando il mondo, piuttosto che permettere di immergersi completamente nell'esperienza psicologica/sensoriale in cui lo scrittore vuole rinchiudervi.

Leggere un libro e sentire la musica, percepire i profumi, sentire i suoni narrati. Questo è un po' l'obiettivo della mia trama. Una trama direi "classica" come contenuto, il banale non esiste, profonda di significato, poetica per l'esperienza del protagonista, soprattutto coinvolgente dal punto di vista sensoriale.
Ho impiegato un mese a imbastire una storia convincente, la bozza. Ora ci sto impiegando di più per far crescere il contenuto in significato e correggere eventuali discrepanze, anacronismi, ... insomma perfezionarlo.
Ma qual'è questo SAL? A che punto sei? (Vi chiederete...forse!)
Sono giunto a 7/20 corretti. Poco? Beh...Tenendo conto che ragiono molto su ogni capitolo, in questa fase non passo al successivo fino a che non sono soddisfatto di quello in corso.
Vorrei evitare oltretutto di passare troppo tempo sul testo in quanto così gli errori sfuggono facilmente, ci vuole mente fresca e riposata.
Successivamente verrà passato ai miei fidati (e pochi) revisionatori locali, che lo valuteranno e se servisse un'ulteriore correzione, si ricomincia, fino all'invio alle "Major" dell'editoria!

Direi che in questo post ho già utilizzato sufficienti proverbi e stereotipi. Quindi ci metto il "punto" e non vi tedio più. Per questa volta. Resto sempre in attesa dei vostri feedback.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...