martedì 16 agosto 2011

La parola dei "Colleghi".

Non da poco tempo seguo diversi designer, diversi artisti, diversi scrittori, diversi musicisti nei loro percorsi. Spulciando le interviste e le biografie, cercando ispirazione, istruzione, imparando e confrontando.
Il plagio non è contemplato nella mia indole, la citazione sì.
Ma il confronto lo trovo fondamentale, si impara davvero molto, non bisogna averne paura.

Tra i tanti, in questi giorni, ho avuto modo di ascoltare l'intervista a un designer americano, molto famoso, che da anni gestisce un suo impero di oggettistica e design.

Nell'intervista dice una cosa a mio parer, molto saggia. Traducendo e riassumendo molto, afferma che in molti, davvero tanti, hanno grandi idee decisaemnte valide, ma pochi le mettono in pratica o anche solo provano a realizzarle e quindi è come se non finissero il lavoro, se lasciassero le cose a metà.
Aggiunge che quella è l'unica differenza che esiste tra quelli che hanno successo e chi no, lui è dove si trova perchè si è impegnato al massimo per realizzare le sue idee, così ha trovato uno scopo e si è realizzato economicamente, ma anche umanamente.
Questa è una motivazione sufficiente per esporsi, a farsi avanti e dire a tutti che ci sono, che ci siamo.
Ecco il perchè di questo blog, della pagine facebook, del flusso twitter e (a brevissimo) del canale youtube del progetto.
L'unica differenza è l'impegno che impieghiamo e dedichiamo ai nostri obiettivi.
Il mio è questo Progetto Creativo a 360°, che posso seguirlo sempre e comunque, ogni dove mi trovo, ogni ora, so che ne sono completamente immerso.
Potreste probabilmente pensare: "Ovvio è uno che ce l'ha fatta, facile per lui parlare. E tu che gli dai retta, cosa credi, di arrivare ai suoi livelli, in questo mondo?"
Sicuramente in questo periodo di crisi non è assolutamente facile. Bisogna impegnarsi il doppio e fregarsene degli ostacoli che la situazione economica, mentale e sociale ci innalzano davanti.
Dobbiamo credere nei nostri progetti e nelle nostre idee, provare a realizzarle, investirci e accettare che questo potrebbe significare rinunce. Rinunciare a spese e a vizi, investendo i soldi nei materiali utili a "costruire" le nostre idee. Rinunciare a buttare via il tempo visto che ogni secondo deve essere utile e sfruttato, perchè ogni secondo regala un'ispirazione, un'idea per preoseguire nel progetto.

E voi che dite a riguardo? Potete lasciare i vostri commenti, li accetto volentieri, per capire le vostre idee. Non è un forum, mi rendo conto, ma ho lasciato libero commento ai post proprio per scambiare opinioni.
Sfruttatelo, sfruttiamolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...